Archivio per Categoria Abbigliamento

DiStaff

Biancheria intima per donne e uomini tipologie

Con l’espressione biancheria intima si intendono tutti quei capi di abbigliamento indossati sotto gli abiti maschili o femminili, quali ad esempio: reggiseno, mutande, canotte e calze. L’intimo può essere anche da notte e comprendere in questo caso pigiami, vestaglie e camicie.
Spesso i termini biancheria o intimo, validi indifferentemente per capi maschili o femminili, vengono confusi con la parola francese lingerie che in realtà nel gergo proprio della moda indica soltanto i capi intimi femminili.

 

L’intimo femminile comprende:

  • Reggiseno: indumento intimo utilizzato per sostenere il seno. Tra i vari modelli ritroviamo quello push-up, a balconcino, la brassiere, il reggiseno sportivo e quello da allattamento.• Mutanda o slip: capo che avvolge le parti intime inferiori del corpo.
  • Brasiliana: particolare tipo di slip che copre i glutei soltanto nella parte superiore.
  • Tanga: più succinto rispetto alla brasiliana, copre le parti intime anteriori lasciando invece completamente scoperti i glutei.
  • Perizoma: meno succinto rispetto al tanga, copre le parti intime anteriori con un piccolo triangolo di stoffa che è possibile ritrovare in una misura più ridotta anche nella parte posteriore.• Culotte: più avvolgenti e meno sgambate rispetto alle semplici mutande. Abbracciano fianchi e glutei nella loro totalità.
  • Corsetto: indumento utilizzato per sorreggere il seno e modellare il busto grazie all’uso di speciali stecche flessibili.
  • Guepière: simile al corsetto. Si distingue da quest’ultimo per i materiali utilizzati, di solito più morbidi e trasparenti. Integra spesso la presenza di un reggicalze.
  • Reggicalze: fascia elastica da mettere sui fianchi. Grazie alla presenza di una serie di laccetti da agganciare alle calze provvede al corretto sostenimento di queste ultime.
  • Giarrettiera: fascia di tessuto, di solito elastica, da mettere sopra la calza per sostenerla. Viene spesso confusa con il reggicalze.
  • Sottoveste: abito intimo scollato e con spalline molto sottili da indossare sotto i vestiti.• Calze: capo utilizzato per coprire i piedi e le gambe.
  • Body: indumento intimo aderente che copre il seno, il busto e le parti intime.
  • Guaina: costituita di materiale elastico e contenitivo, modella addome, glutei e pancia.
  • Canotta: indumento che avvolge seno, busto e addome. Caratterizzato da scollatura e spalline grosse o sottili.
  • Baby-doll: capo intimo per la notte formato da una chemise molto leggera e mutande o perizoma coordinati.

Tra i capi intimi da uomo invece ritroviamo:

  • Canotta: capo senza maniche che avvolge il busto lasciando scoperte le braccia.• Slip: mutanda sgambata.
  • Boxer: particolare tipo di mutanda a pantaloncino.
  • Parigamba: più attillato rispetto al boxer, avvolge i fianchi e copre le parti intime lasciando scoperte le gambe.
  • Perizoma: slip molto sgambato che lascia scoperti i glutei.
  • Calze: coprono i piedi e la parte inferiore delle gambe.
  • Pigiama: indumento per la notte formato da una maglia e un pantalone, lungo o corto.
DiStaff

Quale reggiseno Lovable scegliere?

In questo breve articolo vi darà qualche consiglio su quale reggiseno acquistare, in modo particolare vi descriverò le caratteristiche dei tre reggiseni Lovable, quelli più in voga del momento.
L’acquisto di un reggiseno vi potrà sembrare una cosa semplice e superficiale, magari pensate che il più economico vada bene e invece no, il reggiseno vi accompagna per tutto il giorno e se quest’ultimo è scomodo e irritante renderà la nostra stressante e meno tranquilla. Quindi, l’acquisto di un buon reggiseno vi porterà a vivere il vostro quotidiano con comodità.
Il primo che vedremo è un reggiseno sprovvisto di ferretto, mentre il secondo ha una chiusura frontale (molto comoda) principalemte per chi fa sport e infine vedremo un reggiseno Lovable sempre senza ferretto ma contenitivo.
Oltre ad elencarvi le principali caratteristiche di questi tre prodotti, vi illustrerò veri e propri pregi di questi reggiseni Lovable.

Lovable my daily comfort senza ferretto

Questo reggiseno è come se fosse invisibile perché privo di cuciture e di ferretto. Un pregio di questo prodotto è sicuramente la sua leggerezza, vi sentirete come se non lo avesse addosso. Sulla pagine di cui vi posto il link a fine paragrafo troverete tutti i dettagli su come acquistarlo.
Questo reggiseno è possibile averlo bianco o nero, basta selezionare a vostro piacimento nell’apposito form. Ricordatevi di selezionare anche la taglia.

 

Reggiseno sportivo lovable L4391

Questo reggiseno è utile per chi vuole pratica sport in tutta comodità, infatti questo modello ha una pratica chiusura frontale. Il pregio di questo prodotto è facile da indossare ed è molto confortevole nella pratica sport, perché accompagna il corpo in ogni suo movimento, non irritando la pelle. Ma oltre alle donne che praticano sport, questo reggiseno è indicato a tutte quelle donne che a lavoro o a casa vogliono sentirsi comodo, senza restrizioni. La sua elasticità aiuterà qualsiasi tipo di movimento.
Sul sito ufficiale che si occupa della vendita dei reggiseni Lovable potrete trovare molti altri dettagli e tutte le dritte per un buon acquisto, soprattutto scontato.
Ricordatevi di selezionare il colore e la vostra taglia.

 

Reggiseno lovable shaping 14120

Il reggiseno contenitivo è indicato a chi vuole dare una forma compatta, ben distribuita e rotonda al proprio seno. Uno dei suoi pregi è la comodità, soprattutto per la sua assenza di ferretto. Nonostante non sia presente il ferretto, il reggiseno sembrerà esserne dotato, perché la struttura del prodotto reggerà qualsiasi taglia dando una forma perfetta al vostro seno.
Nel link che vi lascerò a breve troverete maggiori dettagli riguardanti le offerte attive, presenti sul sito che si occupa della vendita del marchio Lovable su cui potrete anche compilare l’apposito form su taglia e colore desiderati, facendo in seguito il vostro ordine d’acquisto.

Sulla piattaforma dove acquisterete i vostri reggiseni troverete tutte le informazioni necessarie per l’acquisto online. E inoltre, troverete molti più dettagli sulle offerte attive in questo periodo, le loro scadenze e la loro percentuale.

I reggiseni che ho trattato in questo articolo sono tutti molto confortevoli, comodi, con un design innovativo e semplici da indossare quindi capisco la vostra indecisione sul quale acquistare.
Se sarete così tanto indecise da non saper quale comprare potrete sempre acquistarli tutti, uno per tipo, così avrete sempre quello giusto, per ogni occasione, a portata di mano. Prendoli tutti insieme arriverete alla cifra giusta per avere la spedizione gratuita, quindi non lasciatevi scappare questa offerta e pensate al vostro benessere e alla vostra comodità, il vostro reggiseno Lovable vi accompagnerà durante le vostre giornate stressanti dando un tocco di comfort.

DiStaff

Casco, quale scegliere? Moto o scooter, città o tornanti, sulla strada punta alla sicurezza.

Per quanto il celeberrimo tormentone del mitico Nico Cereghini ci ricordi di chiuderlo sempre correttamente, anche la scelta del casco giusto è davvero fondamentale per garantirsi una guida sicura su qualsiasi tipo di mezzo e di strada.

Indossabilità, mai troppo stretta e assolutamente mai larga, ampiezza e qualità del campo visivo, qualità dei materiali e leggerezza, sono tutti elementi da tenere sempre in considerazione. Innanzitutto è bene preferire caschi in fibra di carbonio, kevlar e fibra di vetro ai materiali termoplasici. Questo per garantirsi la massima capacità di assorbimento dell’impatto, soprattutto se si guida un mezzo di cilindrata superiore ai 50cc.

Chiusura a sgancio rapido, sistemi anti-appannamento della visiera, peso ridotto e imbottitura estraibile, e quindi lavabile sono, invece, le caratteristiche possono fare la differenza rendendo le giornate in sella decisamente più comode e piacevoli.

Ma l’elemento fondamentale da valutare è certamente la tipologia di casco, che deve essere corretta e coerente con il tipo di mezzo guidato, lo stile di guida e la tipologia di strada, o terreno, che si vuole affrontare tra una piega, un’apertura di gas e una pinzata.

Quattro sono i tipi di caschi per la moto principali dentro cui orientare la scelta. Scopriamoli insieme.

I caschi da cross

Sono tra i modelli che presentano le maggiori innovazioni tecnologiche ed estetiche. Aggressivi e accattivanti i caschi da cross, chiamati oggi anche caschi adventure, sono integrali e dotati di una mentoniera pronunciata. Perfetti per i percorsi sterrati, ma utilizzabili occasionalmente anche su strada, vanno valutati soprattutto per la loro leggerezza e per la qualità del sistema di ventilazione.

Lo sforzo fisico durante un percorso cross può, infatti, facilitare l’appannamento e contribuire così a una pericolosa diminuzione della visuale del comfort. Un ulteriore elemento di valutazione è la forma ed aerodinamicità dell’aletta parasole frontale, utilissima durante un percorso outdoor, ma che può creare qualche problema di resistenza all’aria in caso di velocità elevata. È bene dunque scegliere un prodotto progettato con cura e non fermarsi alla sola valutazione estetica e di comodità.

I caschi integrali

Il re dei caschi, l’integrale è l’icona del raider. Utilizzabile praticamente con qualsiasi tipologia di moto, questo casco fa della sicurezza e affidabilità il suo punto di forza, anche e soprattutto alle velocità elevate. Materiali costruttivi in fibra sono una caratteristica irrinunciabile per elevare al massimo il profilo di sicurezza, ma una particolare attenzione deve essere data alle prese e al sistema di ricircolo dell’aria. Essendo il caso chiuso le possibilità di appannamento della visiera infatti crescono.

Il maggior isolamento dai rumori esterni può far preferire modelli dotati di interfono, utilissimi soprattutto quando si viaggia in coppia. Mentre non sono da sottovalutare importanti dettagli come il sistema di sgancio della visiera, che facilita sia la sua pulizia sia la pulizia del casco stesso, e il peso, che dovrebbe essere ridotto scegliendo materiali di ultima generazione.

I caschi apribili

Perfetti per i motociclisti dalla guida non eccessivamente spinta, ma che non vogliono rinunciare ad alternare al percorso cittadino, magari in sella un maxi scooter, con uscite più aggressive sulla seconda moto stradale. I caschi modulari sono oggi tra i più apprezzati per la loro versatilità e possibilità d’utilizzo in diverse stagioni, unite alla sicurezza tipica del casco integrale. La possibilità di sollevare la mentoniera è infatti un’ottima caratteristica per le giornate estive ma, allo stesso tempo, è il punto debole che rende questo tipo di casco meno adatto alla velocità. Per questo motivo è bene scegliere accuratamente la tipologia di casco in relazione alle caratteristiche costruttive della mentoniera e prendere così la decisione corretta per il proprio stile di guida e il mezzo che si cavalca.

I caschi jet

È decisamente inutile girarci intorno, il casco jet è la categoria di prodotto meno sicura. Aperto e privo di mentoniera, il suo impiego è adatto all’uso cittadino e sarebbe da escludere su moto di cilindrata superiore al classico cinquantino e su strade extra urbane. I vantaggi principali sono, per contro, il piacere del vento in faccia durante un bel giro primaverile e la leggerezza. Elementi, questi, che lo rendono il casco preferito dai ragazzi e da chi usa il proprio mezzo per la classica tratta casa-ufficio.

In sintesi, allacciatelo sempre, ma sceglietelo con cura. Questo è il segreto per un casco a misura della vostra guida e, soprattutto, della vostra sicurezza. Buon giro!