Archivio dei tag orologi

DiStaff

Orologi: differenza tra i modelli meccanici e a quarzo

Come specificato nell’articolo che tratta la storia degli orologi, il movimento meccanico ha preceduto la tecnologia al quarzo di quasi mille anni. A differenza degli orologi al quarzo o digitali, che richiedono una batteria per funzionare, il movimento meccanico sfrutta l’energia immagazzinata in una molla  carica. Esistono due tipi di orologi meccanici, manuali e automatici. In questo post spiegheremo in parole semplici come funzionano ciascuno di essi, e quale “magia” consente ai cristalli di quarzo di regolare un orologio.

COME FUNZIONA UN OROLOGIO MECCANICO

All’interno di un orologio meccanico troveremo normalmente le seguenti unità:

Energia
Ruote
Scappamento
controllore
Indicatore del tempo.

Energia
Ogni orologio ha bisogno di una fonte di energia. L’unità include uno stelo, che quando viene ruotato da chi lo indossa, trasmette il movimento a un “ingranaggio ferito”. Questo ingranaggio ferisce la “molla principale”. Quest’ultima è una lunga molla arrotolata che si trova all’interno di un “barile” rotondo e piatto. La parte posteriore della canna serve in realtà come un’altra ruota, AKA la “ruota cilindrica”. Quando la molla principale si svolge lentamente, ruota la ruota della canna sulla quale si siede. La molla cilindrica trasferisce la potenza in avanti, al “treno degli ingranaggi” (che viene spesso chiamato semplicemente “le ruote”).

Le ruote
Le ruote hanno due funzioni. Innanzitutto, aumentano la velocità della rotazione guidata dalla molla principale. Con il loro aiuto, una molla robusta, a rotazione lenta come la molla, può alimentare un orologio complesso per giorni prima di svolgersi completamente.

Oltre a ciò, la ruota centrale del treno è l’elemento nell’orologio che è responsabile per l’impostazione della velocità di rotazione delle lancette delle ore e dei minuti. Come lo fa? L’intero treno di ingranaggi inoltra l’energia “grezza” che proviene dalla ruota del bariletto al meccanismo di scappamento. Il meccanismo di scappamento restituisce quell’energia ad un ritmo regolato.

The Escapement and Oscillator (Controller)
A differenza di altri, la ruota dello scappamento ruota solo per gradi. Ciò si ottiene disponendo un pallet collegato all’oscillatore che funge da “interruzioni”. In altre parole, la ruota di scappamento fornisce energia all’oscillatore (lo spinge), ma “in cambio” la sua velocità viene regolata.

Il passo regolato della ruota dello scappamento determina la velocità di movimento del treno degli ingranaggi dietro di esso. Nell’illustrazione puoi vedere esattamente come funziona. A proposito, i bordi del pallet sono solitamente fissati con gemme, quindi non si consumeranno.

Indicatore del tempo
Come detto, grazie allo scappamento e all’oscillatore, la ruota centrale dell’ingranaggio del treno ruota a una velocità costante. Attaccato ad esso il “pignone del cannone” (un’altra piccola ruota minuscola) che trattiene e gira la lancetta dei minuti. Ruota anche una “ruota delle ore” designata, che sposta la lancetta delle ore.

E questo è praticamente tutto!

Orologi meccanici automatici

Negli orologi automatici, lo stelo del ferito è sostituito da una lama piatta posizionata nella parte posteriore del movimento. Mentre chi lo indossa muove naturalmente il polso per tutto il giorno, la lama oscilla e gira intorno, ferendo la molla principale.

COME FUNZIONANO GLI OROLOGI AL QUARZO

Il movimento al quarzo è un gioco completamente diverso. si basa su ciò che è noto come “Effetto Piezeoelettrico”; La natura ha fatto in modo che quando la pressione è applicata sul cristallo di quarzo, una bassa corrente elettrica “magicamente” appare sulla superficie del cristallo.

Questo principio funziona anche in senso opposto: quando elettrizzi un cristallo di quarzo, il cristallo si “spreme”. E, se si passa una particolare quantità di corrente attraverso di essa, vibra ad una velocità costante. Mentre questo fenomeno si verifica anche in alcuni altri cristalli, solo nel quarzo la vibrazione è innescata da una corrente che una piccola batteria può produrre per anni.

Ogni orologio contiene un piccolo pezzo di quarzo, all’incirca delle dimensioni di una grana di sabbia. Di solito ha la forma di una forcella a due punte, che rende facile per i circuiti dell’orologio misurare il numero delle sue vibrazioni.

Se sei esperto di orologi, leggi di seguito su quali orologi di lusso usati puntare per fare un ottimo investimento, sia meccanici che a quarzo.

DiStaff

Orologi: cenni storici curiosità e su quali investire

Fin dall’antichità l’essere umano ha avvertito la necessità di poter misurare il tempo e già dall’antichità l’uomo ha ideato svariati strumenti per poterne misurare, con la massima precisione possibile all’epoca, il suo scorrere. Consideriamo la meridiana lo strumento piu’ antico ideato per misurare il passare delle ore; dell’uso di questo strumento in Cina si anno notizie a partire gia dal terzo millennio a.C. Un’altro strumento di rilevazione del tempo il cui uso è documentato a partire dal XV secolo a.C. presso gli egizi è la clessidra ad acqua, il cui uso si diffuse rapidamente; in Grecia dal III secolo a.c. questo strumento venne perfezionato, ma la grande svolta la troviamo nel medioevo dove a partire dal 1300 furono inventati gli orologi meccanici ed i campanili di moltissime città vennero dotati di questo meccanismo. Spesso questi orologi erano dei veri e propri capolavori; vogliamo ricordare l’orologio astronomico di Praga e quello della torre dei Mori a Venezia considerati due capolavori di orologeria artistica e a tutt’oggi funzionanti.

EVOLUZIONE DELL’OROLOGIO

Soltanto nel XVIII secolo, grazie all’invenzione di John Harrison, compaiono i primi orologi a molla che da strumentazione di bordo delle navi si trasformano via via nei primi orologi da taschino ed infine in orologi da polso. Da questo punto in poi, e fino ai giorni nostri, l’orologio ha subito moltissime trasformazioni iniziando dal metodo usato per la misurazione del tempo. Dall’iniziale quadrante analogico in uso dalla meridiana e fino agli orologi dei giorni nostri ancora a carica manuale la tecnologia si evolve e si arriva agli orologi con quadrante analogico e funzionanti a batteria, uno schermo a cristalli liquidi sostituisce il tradizionale quadrante con le lancette e l’ora si legge proiettata appunto su schermo a cristalli liquidi.

QUALCHE CURIOSITA’ SUGLI OROLOGI

In orologeria i vari accessori che oltre all’ora consentono anche letture aggiuntive quali calendario, fasi lunari, cronometro ed altro vengono denominati “complicazioni”.
Gli orologi attualmente in commercio vengono sottoposti a particolari prove che in base ad un determinato standar consentono di essere classificati oltre al grado di resistenza all’acqua anche a quello di resistenza agli urti.

Su quali orologi investire?

Gli orologi di lusso usati possono essere considerati come un investimento poichè se si valuta attentamente il prezzo e si sceglie li pezzo giusto, gli orologi di lusso usati mantengono e in alcuni casi aumentano il loro valore nel tempo. Tanti sono gli appassionati collezionisti che sono sempre alla ricerca del pezzo raro che manca alla loro collezione, pertanto è un mercato che offre, avendo certe competenze, la possibilità di acquistare gli orologi di lusso usati e di rivenderli ricavando anche un certo guadagno. Di seguite l’elenco di alcune tra le piu’ famose e ricercate marche nel settore degli orologi di lusso usati.

DiStaff

Orologi di lusso usati su cui puntare

BULGARI

Dopo il grande successo ottenuto con le sue originalissime creazioni di gioielleria , Bulgari decide di avvicinarsi al mondo degli orologi, nascono così dei capolavori di precisione ma soprattutto di eleganza e di gusto, ricordiamo tra i vari modelli di orologi del brand Bulgari il modello piu’ richiesto sul mercato di orologi di lusso usati il modello Bulgari Diagono che si trova disponibile in varie edizioni e modelli, la quotazione per un Diagono con cassa in oro , cinturiino in gomma e scatola originale , se ben conservato, si avvicina ai diecimila euro.

LONGINES

il brand Longines ha una storia che risale addirittura al 1830 anno della fondazione della maison, Longines vince nel 1900 il Gran Premio all’esposizione universale di Parigi con un orologio da tasca soprannominato Rennomè, e la maison che adotta su ogni quadrante il marchio della clessidra alata sarà quello che vincerà piu’ Gran Premi in occasione di queste expo. Lindberg affida alla Longines la realizzazione di uno strumento che aiuta gli aviatori nel calcolo delle longitudini e latitudini. Differenti modelli sono presenti nel mercato dell’usato e il modello Longines Vintage diver supercopressor ha raggiunto anche una valutazione intorno ai diecimila euro.

ROLEX

Il brand Rolex è sicuramente il piu’ desiderato e purtroppo anche il piu’ falsificato nel settore degli orologi di lusso, pertanto è consigliabile procedere all’acquisto di un orologio Rolex anche usato soltanto presso rivenditori di comprovata serietà e che rilasciano certificazione di autenticità . Gli orologi rolex rappresentano un acquisto destinato ad aumentare di valore nel tempo . Sul mercato dell’ usato sono disponibili moltissimo modelli di orologi Rolex di diverse fasce di prezzo, il modello piu’ costoso è il Rolex Daytona 6239 Paul Newmann tricolor , anno di produzione 1969 che ha raggiunto l’iperbolica cifra di 152.000 euro.

 

Articolo offerto gratuitamente da:

Cimafonte Orologi
Via Mario Fiore, 21 – 80129 Napoli (NA)
081.558.38.88
Fax.: 081.558.38.88
Web : www.cimafonteorologi.it
Mail : info@cimafonteorologi.it
P.IVA 06610601210